• Zucchetti
  • Kos
  • Corporate
  • Terme di Saturnia - Toscana
    3000 anni di storia e benessere
    • Prodotti
    • Scheda
    • Download
    Location: Italy - Saturnia
    Structures: *****L
    Interior designer: THDP The Hickson Design Partnership
    Completion: 2020
    Collections: DELFI, PAN
    Nascoste nella campagna incontaminata della Toscana meridionale, le Terme di Saturnia sono uno dei complessi termali più antichi della storia italiana. Da millenni le piogge che cadono sulle pendici laviche del Monte Amiata alimentano un cratere che forma una vasca naturale, dove l’acqua mantiene una temperatura costante di 37,5 °C e si arricchisce di zolfo, che conferisce alla stessa un caratteristico colore quasi celeste, molto luminoso.
    Questo fenomeno naturale ha mantenuto il suo fascino fino ai giorni nostri, tanto che nel 1919 nelle vicinanze è stato costruito un resort di lusso. Oggi questa struttura è stata ripensata dallo studio londinese THDP, che ha realizzato una ristrutturazione che guarda al futuro rendendo omaggio al passato storico di Saturnia.
    L'idea di partenza era ottenere un rinnovamento visibile e percepito pur mantenendo l'architettura interna e gli arredi di alta qualità dello progetto originale del compianto architetto Lorenzo Bellini.
    Il tema dell’acqua è centrale, insieme alla volontà di sottolineare artigianato, forme e colori locali, già nella reception, dove interni ed esterno si integrano. La tavolozza dei colori combina tonalità dorate della terra e tonalità acquatiche, che diventano più ricche e profonde man mano che ci si avvicina alla meravigliosa piscina naturale.
    Anche le 132 camere sono state rinnovate per rispecchiare l'atmosfera locale con una palette di colori ispirata alle sfumature della campagna circostante, mentre i mobili derivano dalla tradizione toscana. I bagni seguono l'estetica italiana ed il comfort più attuale con rivestimenti in travertino restaurati e i miscelatori Pan in finitura PVD brushed gold o le più classiche rubinetterie Delfi.
    La conservazione di parte degli arredi in legno nelle aree comuni e nelle stanze ha consentito di mantenere la continuità con il progetto originario e di rendere la ristrutturazione più sostenibile.