• Zucchetti
  • Kos
  • Corporate
  • Zucchetti: un lungo viaggio sempre volto all'eccellenza

    Storia di una family company
     
     
    La storia

    Quella di Zucchetti è un'autentica storia di successo, iniziata nel lontano 1929 con la fondazione di una piccola fonderia a Valduggia (VC) ad opera di Alfredo Zucchetti e arrivata ad oggi con la costituzione del Gruppo Zucchetti.Kos, guidato dalla terza generazione – Elena, Carlo, con i cugini Marco e Paolo Zucchetti – che conta 4 stabilimenti produttivi, un'unità distributiva, un totale di 72.000 mq coperti, 400 dipendenti, 2 milioni di articoli  prodotti ogni anno.
    Innovazione, design e qualità sono da sempre i pilastri fondanti dell'azienda, cardini imprescindibili dell'evoluzione della sua storia. Dopo una fase iniziale ‘sperimentale' legata alla produzione di rubinetteria e valvole industriali, nel 1950 Zucchetti converte lo stabilimento interamente alla realizzazione di rubinetteria sanitaria cromata. Nei primi anni cinquanta entra in azienda Mario Zucchetti, figlio di Alfredo, imprenditore illuminato che guiderà l'azienda per quasi cinquant'anni, verso un importante sviluppo produttivo, tecnologico e commerciale: ultimerà il nuovo grande stabilimento aziendale con sede a Gozzano (Novara) caratterizzato da impianti produttivi all'avanguardia, esporrà il brand alle più importanti fiere internazionali di settore, a Milano aprirà il primo ufficio export, per la conquista dei mercati esteri impegnati nella ricostruzione post bellica. Nel 1958, le prime importanti commesse oltre oceano: Canada, Australia, …divengono nuovi importanti mercati per l'azienda.
    Nel 1970 viene fondata la seconda società del gruppo, Zucchetti Mario S.p.A., specializzata nello stampaggio a caldo di ottone ed altre leghe metalliche. Mentre la Omez S.p.A. dedicata allo stampaggio delle materie plastiche, viene costituita nel 1983.

    Sono gli anni settanta quando l'azienda inizia il proprio percorso nel mondo del design. Mario Zucchetti, Presidente della nascente Zucchetti SPA era infatti fortemente convinto dell’importanza del ‘segno’ in ogni progetto: sintesi di innovative valenze tecniche ed estetiche. Per il primo miscelatore monocomando prodotto in Italia sceglie di collaborare con lo Studio Nizzoli.
    Gli anni ottanta vedono anche l’ingresso per Zucchetti nel mondo della comunicazione, sia in televisione che sulla carta stampata, con l’obiettivo di costruire un brand forte e conosciuto. Un iter che l’azienda non ha mai abbandonato perché consapevole dell’importanza di questi mezzi nel trasferire i propri valori e la propria eccellenza.
    Con il cambio di secolo il bagno diviene un ambiente di primo piano, capace di riflettere i cambiamenti della società e della cultura; il gusto si evolve come anche la sensibilità del consumatore ed il bagno diventa “la sala da bagno”.
    Attenta al mutare degli aspetti sociologici e antropologici Zucchetti è tra i primi a credere ed investire in progetti sempre meno tradizionali nelle tipologie d’arredo, intercettando le istanze di un pubblico che cerca esperienze desiderabili piuttosto che oggetti necessari.
    Per questo nel 2004 l’azienda decide di avvalersi della consulenza strategica di Ludovica+Roberto Palomba, nuovi art director del marchio nonché trend setter mondiali nell’ambito del bathroom design.
    Ed è sempre nella sfera della desiderabilità che nel 2007 nasce il progetto Zucchetti. Kos, a seguito dell’acquisizione di Kos, brand associato alla migliore produzione di vasche e cabine doccia high-level. Un mondo-bagno che trasla dal piano della funzione a quello della sensazione e della seduzione fisica dando vita ad una delle più interessanti ed eclettiche proposte progettuali legate all’universo bagno.

    Dopo gli straordinari risultati raggiunti sul mercato italiano ed europeo, Zucchetti punta fortemente all’internazionalizzazione e nel 2004 apre una propria filiale commerciale in Polonia per lo sviluppo dei mercati dell’est, nel 2005, a Shanghai, per implementare la propria penetrazione nel mercato asiatico. Nel 2010 l’apertura di una filiale negli Stati Uniti d’America a Los Angeles. Una tappa importante per la crescita e l’affermazione in un mercato di grande importanza per l’azienda che conferma come la vocazione all’internazionalità appartenga da sempre al design italiano.
    Brand storico del design italiano, Zucchetti è riconosciuto worldwide come portavoce del ‘Made in Italy’: all’Esposizione Universale di Shanghai del 2010, un evento di enorme portata e risonanza mondiale Zucchetti, giudicata azienda leader nella produzione di rubinetteria, è stata designata quale fornitore esclusivo per il Padiglione Italia. Con i propri prodotti innovativi e di altissima qualità, ha rappresentato l’eccellenza italiana.
    Elena Zucchetti_CEO Zucchetti: "Oggi contiamo più di 85 anni di storia, capacità, know how. Presenza attiva e leader nel mercato italiano ed internazionale grazie a strategie forti, sempre all’avanguardia e alla visione di una famiglia di imprenditori che hanno da sempre saputo anticipare le esigenze del consumatore e quindi deciso di modificare e strutturare l’azienda in maniera flessibile coerentemente alla proprie strategie. Mio nonno Alfredo, mio padre Mario e oggi mio fratello Carlo ed io abbiamo sempre ‘vissuto’ l’azienda, seguito da vicino ogni suo aspetto. Valorizzare il capitale umano, innovare e aggiornare costantemente le tecnologie, garantire qualità di prodotto, servizio e consulenza sono i valori fondamentali che nostro padre ci ha trasmesso e che ancora oggi rappresentano il nostro modo di essere imprenditori. Basi solide che ci permettono di affrontare ogni tipo di mercato, incrociando fascinazioni e culture diverse, aprendoci al mondo, con lo stesso atteggiamento ed entusiasmo pionieristico con cui nel 1929 nasceva la nostra azienda.”
     


    La vocazione:
    tra tradizione e innovazione

    Le scelte

    Grazie al carattere eclettico delle sue collezioni Zucchetti si fa interprete della contemporaneità, dialogando con culture diverse, leggendo la complessità della società attuale, creando tendenze. Il catalogo Zucchetti rappresenta al meglio la volontà di rispondere ad ogni fascia di gusto, garantendo qualità totale e design allo end-user che sceglie il benessere come valore primario, da sperimentare ogni giorno.
    Zucchetti, le sue collezioni, i designer internazionali di cui negli anni si è avvalsa hanno contribuito in maniera importante allo stravolgente cambiamento dell’ambiente bagno avvenuto negli ultimi anni all’interno della casa. Un mutamento che di certo non può definirsi solo formale o spaziale, ma legato al modo di vivere di ciascuno di noi. 

    Come mio padre ieri, oggi sono convinta che per sua natura il design industriale non possa nascere dall’estro di una singola persona: è frutto della sinergica intesa di un team di persone, che con le proprie competenze e i propri saperi contribuiscono alla formulazione e realizzazione del progetto’ afferma Elena Zucchetti, CEO e brand manager Zucchetti. 

    Il brand Zucchetti è oggi internazionalmente riconosciuto anche per i progetti di comunicazione, la partecipazione alle più importanti fiere mondiali, gli eventi e gli allestimenti culturali, la presenza dei prodotti nei più conosciuti showroom in tutto il mondo.